Special Report: Un bilancio del 2020

L’analisi di NewsGuard sui disinformatori più influenti e le fonti più sicure con maggior engagement

a cura di Virginia Padovese | Pubblicato l’11 gennaio 2021

I fatti non hanno sempre avuto la meglio nel 2020. L’anno è iniziato con la disinformazione sulle origini del virus responsabile della pandemia di COVID-19, notizie su false cure per sconfiggerlo, e bufale sui vaccini in preparazione. Più di recente, sono state le notizie false sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti a raggiungere anche le pagine dei siti in lingua italiana.

In questo report NewsGuard ha evidenziato alcuni dei più influenti disinformatori in lingua italiana, in base ai dati raccolti nelle sue analisi nel corso dell’anno appena concluso.

Prendiamo per esempio VoxNews.info, un sito gestito in modo anonimo che pubblica regolarmente affermazioni false che promuovono la sua agenda anti-immigrazione. Questo sito ha pubblicato disinformazione su molti dei principali argomenti di cui di è parlato nel 2020, dalla pandemia di COVID-19 (suggerendo che il virus è un’arma biologica trapelata da un laboratorio gestito dal governo cinese, o che i vaccini per sconfiggere il virus non sono stati testati) alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti (sostenendo che “Anche i morti hanno votato per Joe Biden”). È stato uno dei siti di disinformazione più condivisi lo scorso anno e, come tanti altri, si è rivelato recidivo, ovvero ha pubblicato informazioni false, fuorvianti o non comprovate più volte e su più di un argomento.

VoxNews.info ha ricevuto un punteggio di 7,5/100 nella scheda informativa di NewsGuard, e non soddisfa nessuno dei nostri criteri di credibilità e di trasparenza.

Tuttavia, stando ai dati di NewsWhip, il sito ha ottenuto nel 2020 un ‘engagement’ (ovvero quantità di like, condivisioni, e commenti su Facebook, Twitter, e Pinterest) superiore a 13 milioni. Nello stesso periodo di tempo, l’engagement di RaiNews.it, sito di notizie della RAI, è stato di 9,8 milioni.

Questo report mette in luce anche le pubblicazioni in lingua italiana che praticano un giornalismo responsabile e trasparente e nel 2020 hanno ottenuto il maggior engagement online.

Per produrre questi elenchi, NewsGuard si è basato sulle proprie valutazioni di credibilità dei siti di notizie e informazioni, e sui dati di traffico ottenuti da NewsWhip, una società di analisi dei social media.


I dieci disinformatori più influenti

NewsGuard assegna ai siti web che pubblicano notizie e informazioni un punteggio da 0 a 100, a seconda di quanti dei nove criteri di credibilità e trasparenza vengono rispettati dal sito stesso. Un sito con un punteggio inferiore a 60 ottiene una valutazione rossa, ovvero è considerato generalmente inaffidabile. In questo elenco, abbiamo identificato i siti meno affidabili, ovvero quelli con un punteggio uguale o inferiore a 20, che hanno ottenuto il maggior engagement sui social media nel 2020. Tutti e dieci questi siti hanno pubblicato disinformazione sul COVID-19, e sei di essi hanno anche pubblicato informazioni false sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti.

  1. VoxNews.info, un sito che pubblica regolarmente informazioni false a sostegno della sua agenda anti-immigrazione. Il sito ha pubblicato anche disinformazione sul vaccino per il COVID-19 e sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti.
  2. ImolaOggi.it, un sito d’informazione con posizioni politiche di destra che pubblica contenuti falsi e fuorvianti a sostegno delle proprie posizioni nazionaliste e anti-immigrazione.
  3. IlPrimatoNazionale.it, il sito del Primato Nazionale, una rivista mensile collegata al movimento neofascista CasaPound che pubblica frequentemente contenuti falsi e fuorvianti.
  4. LaNuovaBQ.it, un sito di notizie cattolico che ha pubblicato notizie false per sostenere opinioni di destra, inclusa disinformazione sul COVID-19 e sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti.
  5. ByoBlu.com, il video blog di Claudio Messora, che ha pubblicato informazioni false e non comprovate su temi legati alla salute, inclusa la pandemia di coronavirus del 2020.
  6. LAntidiplomatico.it, un sito di estrema sinistra che si occupa di notizie internazionali e spesso pubblica contenuti falsi.
  7. AmbienteBio.it, un sito che si occupa di salute e benessere gestito in modo anonimo che ha pubblicato affermazioni false e infondate sul COVID-19.
  8. ControInformazione.info, un sito di notizie che ha pubblicato contenuti falsi e articoli che sostengono teorie del complotto, anche su questioni geopolitiche e sulla pandemia di COVID-19.
  9. StopCensura.online, un sito di notizie che non rivela il proprio orientamento anti-immigrazione e che pubblica spesso informazioni false e fuorvianti.
  10. MaurizioBlondet.it, il sito personale di Maurizio Blondet, un giornalista che spesso sostiene teorie del complotto su scienza e politica.

I dieci peggiori disinformatori sul COVID-19

A febbraio 2020 abbiamo lanciato il Centro di Monitoraggio della disinformazione relativa al COVID-19, che presenta un elenco regolarmente aggiornato dei siti che hanno pubblicato affermazioni false, fuorvianti o non comprovate sulla pandemia. Questi sono i 10 siti di quell’elenco che hanno ottenuto il maggior engagement sui social media nel 2020. Sono tutti considerati inaffidabili da NewsGuard, ma i loro punteggi variano da 5 a 59,5. Non tutti hanno pubblicato notizie completamente false sulla pandemia, ma pubblicando informazioni non comprovate o fuorvianti, hanno avuto un grande impatto sull’attuale infodemia. Molti di questi siti hanno un orientamento politico conservatore. Dalle analisi di NewsGuard, in Italia ci sono siti non affidabili con orientamenti sia di destra che di sinistra, ma pare che i disinformatori vicini all’estrema destra siano stati più efficaci nell’attirare e coinvolgere lettori sul tema della pandemia. 

  1. VoxNews.info, un sito italiano che pubblica regolarmente informazioni false a sostegno della sua agenda anti-immigrazione. Il sito ha pubblicato anche disinformazione sul vaccino per il COVID-19 e sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti.
  2. ImolaOggi.it, un sito d’informazione con posizioni politiche di destra che pubblica contenuti falsi e fuorvianti a sostegno delle proprie posizioni nazionaliste e anti-immigrazione.
  3. IlPrimatoNazionale.it, il sito del Primato Nazionale, una rivista mensile collegata al movimento neofascista CasaPound che pubblica frequentemente contenuti falsi e fuorvianti.
  4. Oltre.tv, un sito conservatore che si occupa di politica, scienza e salute, e che ha pubblicato informazioni false e fuorvianti su vaccini e immigrazione.
  5. LaVerita.info, il sito della Verità, un quotidiano di destra che ha pubblicato contenuti falsi e fuorvianti anche in merito alla pandemia di COVID-19.
  6. ScenariEconomici.it, un sito con un orientamento di destra che ha pubblicato notizie false e fuorvianti e che non rivela la sua proprietà da parte di un membro del Parlamento europeo.
  7. Byoblu.com, il video blog di Claudio Messora, che ha pubblicato informazioni false e non comprovate su temi legati alla salute, inclusa la pandemia di coronavirus del 2020.
  8. InfoSannio.com, un sito con tendenze populiste che ripubblica notizie politiche, opinioni e comunicati stampa senza segnalarli in modo esplicito.
  9. AmbienteBio.it, un sito che si occupa di salute e benessere gestito in modo anonimo che ha pubblicato affermazioni false e infondate sul COVID-19.
  10. ControInformazione.info, un sito di notizie che ha pubblicato contenuti falsi e articoli che sostengono teorie del complotto, anche su questioni geopolitiche e sulla pandemia di COVID-19.

Affidabili

Tra il 6% circa dei siti in lingua italiana che hanno ottenuto un punteggio pieno nell’analisi di NewsGuard, questi 10 hanno ricevuto il maggior engagement sui social media nel 2020. Nella lista ci sono il sito web di un quotidiano nazionale e il sito web di un settimanale; il sito web di un’agenzia di stampa; siti che si occupano di notizie nazionali e internazionali; ma anche il sito di un’organizzazione no profit che sostiene la ricerca e promuove la divulgazione scientifica, e un sito di notizie locali, a dimostrazione del fatto che un giornalismo responsabile e trasparente può raggiungere molti lettori.

  1. BlastingNews.com, un sito che pubblica articoli e video di notizie di politica, economia, gossip, tv, cultura e sport, prodotte da oltre 100 collaboratori.
  2. Tpi.it, un sito che pubblica notizie di carattere nazionale e internazionale, con una particolare attenzione alla politica.
  3. IlSole24Ore.com, il sito del Sole 24 Ore, un quotidiano nazionale con sede a Milano che si occupa principalmente di economia e finanza.
  4. Open.online, un sito che si occupa di notizie nazionali e internazionali pensato per i millennial.
  5. Agi.it, il sito dell’Agenzia Giornalistica Italia, un’agenzia di stampa che pubblica notizie nazionali e internazionali.
  6. VareseNews.it, un sito di notizie per la provincia di Varese, in Lombardia.
  7. Internazionale.it, il sito di Internazionale, un settimanale che pubblica articoli della stampa estera tradotti in italiano, inchieste e reportage.
  8. LifeGate.it, un sito che pubblica notizie e informazioni e promuove ambiente e sostenibilità.
  9. TermometroPolitico.it, un sito che pubblica sondaggi, notizie e analisi politiche.
  10. FondazioneVeronesi.it, il sito della Fondazione Umberto Veronesi, un’organizzazione non profit che sostiene la ricerca scientifica, realizza campagne di prevenzione e promuove la divulgazione scientifica.