07/22/2021

NewsGuard nell’Italian Digital Media Observatory, il consorzio selezionato dalla Commissione europea per combattere la disinformazione in Italia

(22 luglio 2021, New York) NewsGuard e il suo team di giornalisti che analizzano l’affidabilità di migliaia di siti web di notizie e informazioni annunciano la partecipazione ai progetti dell’Italian Digital Media Observatory (IDMO). IDMO è uno degli otto hub che hanno ricevuto finanziamenti dalla Commissione europea per contribuire a combattere la disinformazione in Europa.

Nel consorzio, oltre a NewsGuard, ci sono l’Università Luiss, l’Università di Roma Tor Vergata, la RAI, l’organizzazione di fact-checking Pagella Politica, la società di ricerca e consulenza T6 Ecosystems e due organizzazioni leader nei settori dei media e delle telecomunicazioni come GEDI e TELECOM.

NewsGuard offrirà il proprio contributo ai progetti del consorzio, guidato dall’Università Luiss, fornendo i dati e le analisi dei siti che pubblicano notizie e informazioni in Italia, con l’intento di rilevare, analizzare e far fronte alle campagne di disinformazione che si diffondono sul territorio nazionale ed europeo. IDMO analizzerà l’impatto della disinformazione sulla società e sulla democrazia, fornirà attività di alfabetizzazione ai media in tutta Italia e collaborerà con le autorità nazionali per il monitoraggio delle politiche delle piattaforme online e dell’ecosistema dei media digitali.

“Siamo orgogliosi di far parte di questo gruppo insieme ad attori così importanti e conosciuti a livello internazionale per il loro lavoro e la loro esperienza nel settore”, ha affermato Virginia Padovese, Managing Editor & Vice President Partnerships, Europa di NewsGuard. “Non vediamo l’ora di metterci al lavoro con i nostri partner nella lotta alla disinformazione, godendo della fiducia della Commissione europea su un tema così delicato e importante”.

“La disinformazione rappresenta una minaccia crescente per le democrazie di tutto il mondo. È incoraggiante vedere organismi governativi come la Commissione europea scendere in campo per contrastare questi danni”, ha affermato Gordon Crovitz, co-CEO di NewsGuard. “Siamo onorati di svolgere un ruolo nella lotta alla disinformazione su questa scala e accogliamo con favore le opportunità future per aiutare i governi di tutto il mondo nei loro sforzi per contrastare disinformazione e bufale”.

 

Informazioni su NewsGuard

Fondato nel marzo 2018 dall’imprenditore dei media Steven Brill e dall’ex publisher del Wall Street Journal Gordon Crovitz, NewsGuard fornisce valutazioni di affidabilità e schede informative di migliaia di siti di notizie e informazioni. NewsGuard ha analizzato tutti i siti di notizie che rappresentano il 95% dell’engagement online negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania, Francia e Italia. I prodotti di NewsGuard includono NewsGuard, HealthGuard, BrandGuard e il Misinformation Fingerprints, catalogo delle impronte digitali delle bufale più diffuse.

NewsGuard valuta ogni sito sulla base di nove criteri giornalistici apolitici ampiamente riconosciuti e assegna un punteggio a ogni criterio: un punteggio complessivo inferiore a 60 determina una valutazione “rossa” (ovvero generalmente inaffidabile) mentre un punteggio uguale o superiore a 60 determina una valutazione “verde” (ovvero generalmente affidabile).

Inserzionisti e agenzie pubblicitarie possono ottenere in licenza BrandGuard, il prodotto di NewsGuard per la sicurezza del marchio e la tutela della reputazione. Le valutazioni e le schede informative di NewsGuard possono essere concesse in licenza a fornitori di servizi internet, browser, aggregatori di notizie, piattaforme di social media e motori di ricerca, che in questo modo le rendono disponibili ai loro utenti. Gli utenti possono acquistare un abbonamento a NewsGuard per 2,95 euro al mese e avere accesso all’estensione del browser di NewsGuard per Chrome, Safari e Firefox e alla sua app mobile per iOS e Android. L’estensione del browser è disponibile gratuitamente su Edge di Microsoft grazie alla partnership con Microsoft. In tutto il mondo centinaia di biblioteche pubbliche hanno accesso gratuito all’estensione del browser di NewsGuard e offrono così ai loro utenti un più ampio contesto alle notizie che incontrano online. Ulteriori informazioni, incluso come scaricare l’estensione del browser e approfondire il processo di valutazione, su newsguardtech.com/it.

Contatti di NewsGuard

  • Steven Brill, Co-CEO, steven.brill@newsguardtech.com, +1 212-332-6301
  • Gordon Crovitz, Co-CEO, gordon.crovitz@newsguardtech.com, +1 212-332-6407
  • Virginia Padovese, Managing Editor & Vice President Partnerships, Europa, virginia.padovese@newsguardtech.com, +39 347 8634920