05/25/2021

Publicis Groupe e NewsGuard insieme per combattere la disinformazione

Publicis Groupe si affida a NewsGuard e a HealthGuard offrendo più trasparenza e credibilità, e potenziando la pubblicità sui siti di informazione affidabili

25 Maggio 2021, New York – Publicis Groupe, uno dei maggiori gruppi di comunicazioni al mondo, ha realizzato un accordo con NewsGuard per fornire ai suoi clienti la possibilità di pubblicizzare su piattaforme più affidabili.

Attraverso questa collaborazione, i clienti di Publicis Groupe avranno accesso al Responsible Advertising for News Segments (RANS), uno strumento realizzato dai giornalisti di NewsGuard. Tale strumento fornisce ai clienti di Publicis Groupe un elenco di esclusione costantemente aggiornato per proteggerli dalla possibilità che i loro annunci finanzino involontariamente migliaia di siti che pubblicano disinformazione e bufale. Inoltre, la lista di inclusione RANS indirizza la pubblicità su siti di notizie di qualità, grandi e piccoli editori che servono in modo responsabile le rispettive comunità di interesse.

Anche Publicis Health Media, l’agenzia di Publicis Groupe che si occupa di salute, si è recentemente unita a NewsGuard in occasione della campagna VaxFacts, fornendo agli utenti l’estensione del browser HealthGuard per proteggerli dalla disinformazione sul COVID-19 e sui vaccini. Le valutazioni e le schede informative di HealthGuard sono state integrate nel sistema di PHM per assicurare ai clienti che i loro partner editoriali soddisfino i più alti standard di contenuto.

La decisione di Publicis Groupe di integrare nel proprio sistema e nel portfolio standard dei suoi clienti l’offerta di NewsGuard rappresenta un impegno concreto per la realizzazione di una modalità di gestione della pubblicità più credibile e trasparente.

“Siamo andati oltre la sicurezza del brand per aiutare i nostri clienti a sostenere l’integrità del loro marchio in tutto quello che fanno, assicurandoci che i loro valori vengano rispecchiati in tutte le loro attività pubblicitarie” ha affermato Yale Cohen, Executive Vice President, Global Digital Standards di Publicis Media Exchange (PMX). “Fornendo questo valore aggiunto ai nostri clienti daremo loro strumenti importanti per evitare la disinformazione e identificare fonti di informazione affidabili”.

“Oggi la disinformazione nel settore medico e sanitario può fare la differenza tra la vita e la morte. Poter fare leva sull’insieme degli strumenti di NewsGuard è stato fondamentale per permettere agli utenti di trovare informazioni mediche affidabili quando navigano online, anche relativamente alla pandemia. Abbiamo l’obbligo di offrire accuratezza e affidabilità nei contenuti in tutti gli ambiti del nostro settore” ha spiegato Andrea Palmer, Presidente di Publicis Health Media.

I report di NewsGuard hanno rilevato che la pubblicità programmatica, che rappresenta oltre l’85% di tutta la pubblicità digitale, per un totale di 80 miliardi di dollari di spesa negli Stati Uniti nel 2020, attualmente finanzia la disinformazione e toglie invece finanziamenti a siti che pubblicano notizie di qualità. Ad esempio, oltre 4.000 grandi aziende stanno finanziando siti che pubblicano disinformazione sul COVID-19, e oltre 1.000 di queste aziende hanno finanziato i siti che hanno contribuito all’organizzazione della rivolta del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti. Inoltre, molti siti sono attualmente considerati non sicuri dai brand a causa dell’uso di termini di esclusione come “COVID-19”, “black” e “gay”, che però tolgono introiti a centinaia di siti di informazione affidabili.

“È chiaro che gli strumenti attualmente disponibili, la maggior parte dei quali si servono di forme di intelligenza artificiale o abbinamenti di parole chiave, non proteggono gli inserzionisti dal finanziare la disinformazione. Inoltre, tali strumenti negano un’importante fonte di introiti pubblicitari a siti di informazione affidabili che servono comunità specifiche” ha affermato Steven Brill, co-CEO di NewsGuard. “Per questo abbiamo creato RANS basandoci sull’intelligenza umana, grazie alle analisi dettagliate e completamente apolitiche dei giornalisti di NewsGuard”.

“Siamo felici di collaborare con Publicis Health Media per fornire accesso a HealthGuard durante la pandemia di COVID-19” ha affermato Sarah Brandt, Executive Vice President for partnerships di NewsGuard. “PHM è stato un ottimo partner nell’offrire questo strumento per proteggere gli utenti del web da false informazioni mediche, incluse quelle relative ai vaccini”.

La nuova offerta RANS fornisce opzioni one-click agli inserzionisti per escludere migliaia di siti che pubblicano disinformazione e notizie false – molti dei quali non avrebbero supporto finanziario senza questa pubblicità involontaria – e di includere migliaia di siti di informazione di qualità. 

La sezione “Black, Asian, Hispanic, e LGBTQ+”, per esempio, permette agli inserzionisti di supportare siti d’informazione di qualità che servono queste comunità, e fornendo loro un pubblico rilevante.

“Attraverso l’uso di parole chiave, i tentativi di tutelare la sicurezza dei brand stanno boicottando fonti di informazione affidabili che servono comunità che sono spesso escluse dai media tradizionali – come le comunità afroamericane, ispaniche, asiatiche e LGBTQ+,” ha affermato Gordon Crovitz, Co-CEO di NewsGuard. “Siamo felici di offrire la prima lista di inclusione per poter restituire la pubblicità a questi gruppi”.

I clienti di Publicis Groupe possono ora servirsi dei dati esclusivi e costantemente aggiornati di NewsGuard sull’affidabilità dei siti, curati da giornalisti qualificati sulla base di nove criteri giornalistici apolitici e completamente trasparenti.

  • Segmenti di esclusione: per escludere migliaia di siti di disinformazione identificati da NewsGuard dalle loro campagne pubblicitarie, risolvendo l’urgente problema di sicurezza del brand.
  • Segmenti di inclusione: per incrementare il numero di siti di notizie di qualità aggiungendo migliaia di fonti affidabili controllate dal team di NewsGuard, certificate come credibili e sicure per il brand. Ciò consente agli operatori di marketing di aumentare la copertura delle loro campagne pubblicitarie creando eccezioni quando si utilizzano elenchi di parole chiave, in modo che le pagine su siti di notizie credibili siano incluse anche se comprendono un termine bloccato.
  • Segmenti “Black, Asian, Hispanic, e LGBTQ+ News”: per restituire pubblicità a siti di qualità che si rivolgono a queste comunità. Le liste di parole chiave escludono termini come “afroamericano”, “asiatico” e “gay”, negando gli introiti pubblicitari a centinaia di siti. Usando la lista di siti di qualità considerati affidabili da NewsGuard, gli inserzionisti possono mettere fine a ciò che a tutti gli effetti è diventato un boicottaggio di questi siti.

In un periodo in cui l’attuale “infodemia” ha spinto molte persone a decidere di non vaccinarsi contro il COVID-19, un gruppo di aziende, organizzazioni, media e società no-profit hanno unito le loro forze per lanciare una campagna di alfabetizzazione dei media, offrendo agli utenti uno strumento gratuito per aiutarli a evitare la disinformazione e a prendere decisioni informate sulle vaccinazioni.

La campagna VaxFacts supportata da PHM offre agli utenti libero accesso a risorse educative e a uno strumento che le aiuta a evitare la disinformazione online: l’estensione del browser HealthGuard. HealthGuard fornisce valutazioni di affidabilità su migliaia di siti che pubblicano informazioni su temi relativi alla salute, segnalando quelli che diffondono false informazioni sul COVID-19 e sui vaccini e indirizzando gli utenti verso fonti che offrono informazioni attendibili. Grazie al supporto dei nostri sponsor, HealthGuard è gratuito fino al 30 giugno 2021.

Informazioni su NewsGuard
Fondato nel marzo 2018 dall’imprenditore dei media Steven Brill e dall’ex publisher del Wall Street Journal Gordon Crovitz, NewsGuard fornisce valutazioni di affidabilità e schede informative di migliaia di siti di notizie e informazioni. NewsGuard ha analizzato tutti i siti di notizie che rappresentano il 95% dell’engagement online negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania, Francia e Italia. I prodotti di NewsGuard includono NewsGuard, HealthGuard e BrandGuard, e il Misinformation Fingerprints, catalogo delle impronte digitali di disinformazione delle bufale più diffuse. Publicis Groupe è uno degli investitori di NewsGuard.

NewsGuard valuta ogni sito in base a nove criteri giornalistici apolitici ampiamente riconosciuti e assegna un punteggio a ogni criterio: un punteggio complessivo inferiore a 60 determina una valutazione “rossa” (ovvero inaffidabile) mentre un punteggio uguale o superiore a 60 determina una valutazione “verde” (ovvero generalmente affidabile).

Inserzionisti, agenzie pubblicitarie e società di tecnologia pubblicitaria possono concedere in licenza il prodotto per la sicurezza del marchio di NewsGuard, BrandGuard. Le valutazioni e le schede informative di NewsGuard possono essere concesse in licenza da fornitori di servizi internet, browser, aggregatori di notizie, piattaforme di social media e motori di ricerca, che in questo modo le rendono disponibili ai loro utenti. Gli utenti possono acquistare un abbonamento a NewsGuard per 2,95 euro al mese e avere accesso all’estensione del browser di NewsGuard per Chrome, Safari e Firefox e alla sua app mobile per iOS e Android. L’estensione del browser è disponibile gratuitamente su Edge di Microsoft grazie alla partnership in atto con Microsoft. Centinaia di biblioteche pubbliche in tutto il mondo hanno accesso gratuito all’estensione del browser di NewsGuard per offrire ai loro utenti un contesto più ampio alle notizie che incontrano online. Per ulteriori informazioni, incluso come scaricare l’estensione del browser e vedere il processo di valutazione, potete visitare newsguardtech.com/it.

Contatti di NewsGuard
Steven Brill, Co-CEO, steven.brill@newsguardtech.com
Gordon Crovitz, Co-CEO, gordon.crovitz@newsguardtech.com
Matt Skibinski, General Manager, matt.skibinski@newsguardtech.com
Carter Stone, VP, Strategic Partnerships, carter.stone@newsguardtech.com